FORMAZIONE E TANTO NETWORKING

Cosa cerca un professionista del settore delle lingue, che sia traduttore, giornalista, copy writer, web writer, scrittore e chi più ne ha più ne metta?

Senza dubbio ai primi posti ci sono il desiderio di partecipare a eventi di formazione su misura e la necessità di fare rete con i colleghi o con altri professionisti dei settori affini, per allargare il ventaglio di conoscenze, condividere idee, timori e passioni, cercare ispirazione e procurarsi nuove opportunità.

È su queste basi che nasce l’idea di TradPro, una giornata di formazione e networking per traduttori e professionisti delle lingue: un’occasione di incontro e crescita professionale per tutti coloro che gravitano intorno al mondo delle lingue straniere e non.

SEI BUONI MOTIVI PER ISCRIVERTI

Perché TradPro offre sei incontri con professionisti del settore delle lingue e della comunicazione.

Perché è un’occasione per conoscere nuovi colleghi e potenziali collaboratori in momenti di networking (pranzo, caffè e aperitivo).

Perché avrai uno spazio per esporre i tuoi materiali informativi (biglietti da visita, brochure, gadget).

Perché avrai l’occasione di aggiornarti sulla bibliografia del settore (e di farti autografare i libri dagli autori).

Perché avrai sconti e agevolazioni su tanti strumenti utili per il tuo lavoro.

Perché Pordenone è una bella città, ma se non ci abiti difficilmente avrai altre occasioni di visitarla e apprezzarla!

A breve il programma 2019

Organizzatori

Eleonora Cadelli
Traduttrice, Autrice, Docente, Segreteria Scientifica
Traduttrice e adattatrice specializzata nel settore audiovisivo (film, documentari e serie TV), autrice di testi scolastici per l’insegnamento delle lingue straniere per la casa editrice Giuseppe Principato e docente di traduzione multimediale presso l’università di Padova. Dal gennaio 2016 gestisce il blog di lingua e traduzione linguaenauti.com.
Francesca Casali
Event manager, Segreteria Organizzativa
Titolare di Exigo Media Events, agenzia di comunicazione e organizzazione di eventi con sede a Pordenone. Giornalista, laureata in lingue, ha conseguito un master in Ufficio stampa e Relazioni Pubbliche e uno in Meeting Management. Lavora come addetto stampa e PR nel settore turistico e nell'organizzazione di eventi.

Organizza il tuo viaggio

Pordenone

Pordenone è una città ricca di storia, moderna, curiosa e divertente: l’incantevole centro storico, da percorrere a piedi, invita a lasciarsi sedurre dall’eleganza dei palazzi dipinti e di porticati, dalla poesia degli affreschi che svelano l’identità antica della città. Pordenone, nata sulle rive del fiume navigabile Noncello, è la città che ha dato i natali a Giovanni Antonio de Sacchis (1484-1539), detto il Pordenone, il più grande pittore friulano del Rinascimento.

Il convegno ha luogo in uno degli hotel storici di Pordenone, situato nel centro pulsante della città, di fronte al Teatro Verdi.

Palace Hotel Moderno
Viale Franco Martelli, 1
33170 Pordenone PN

Come raggiungerci

In treno: la stazione di Pordenone si raggiunge con regionali e regionali veloci da Udine e Venezia-Mestre (circa ogni 20 minuti).

In auto: consigliamo l’uscita “Pordenone-Fiera” dell’autostrada A28, che collega Portogruaro (A4) a Conegliano (A27) e di utilizzare i parcheggi Marcolin, Rivierasca e Tribunale, Oberdan, Candiani, Corte del Bosco. Maggiori info qui.

L’hotel si trova a dieci minuti a piedi dalla stazione e a poche centinaia di metri dai principali parcheggi.

Contattaci per info riguardo il pernottamento negli hotel convenzionati (Moderno, Best Western, Minerva e Italia).

Ricordiamo che sabato 7 aprile, come ogni sabato, il centro sarà animato dal mercato cittadino.

Palace Hotel Moderno

La sala che ospita il convegno è al piano terra dell’hotel, subito oltre la reception.

L’albergo Moderno fu costruito alla fine degli anni ’30 del secolo scorso su iniziativa della famiglia Ellero, una delle più in vista della città, su un terreno adiacente al viottolo che conduceva a villa Cossetti (oggi scomparsa).

Ospitò anche Gabriele D’Annunzio, quando frequentava il vicino campo di aviazione della Comina. Dietro l’albergo, nei mesi estivi, funzionava un cinema all’aperto. Tra il 1943 e il 1945 l’hotel fu sede del comando tedesco, che isolò il fabbricato dal resto della città con protezioni di cemento e cavalli di Frisia. Nel dopoguerra l’edificio fu sottoposto a notevoli migliorie e ospitò ben due presidenti della Repubblica: Sandro Pertini e Carlo Azeglio Ciampi.

In collaborazione con

Pordenone Turismo è un consorzio di promocommercializzazione turistica della Regione Friuli Venezia Giulia e svolge la propria attività a favore delle imprese turistiche della provincia di Pordenone. Il nostro è un gruppo dinamico e coeso di hotel 3*** e 4****, dimore d’epoca, agriturismi, ristoranti, agenzie viaggi e altre società di servizi, che condivide un progetto di marketing e promozione teso ad ampliare sempre più gli orizzonti del territorio sui mercati nazionali ed internazionali. www.pordenoneturismo.com

Il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane è un vero e proprio paradiso per l’escursionismo di tipo naturalistico ed il trekking; attività garantite da un’adeguata rete di sentieri e da numerose strutture d’appoggio (casere – ricoveri, bivacchi). Il territorio, considerato di grande interesse geologico, ambientale e naturalistico, è caratterizzato da un alto grado di wilderness, tipico di questa zona delle Dolomiti Patrimonio Unesco dell’Umanità. In particolare, la catena dei Monfalconi con il Campanile di Val Montanaia, le praterie di alta quota di “Canpuros”, i pascoli di malga Senons e la solitudine dei Canali di Meduna. www.parcodolomitifriulane.it

Le iscrizioni apriranno il 10 dicembre 2018

Per avere info o preiscriversi: info@trad-info.it

Seguici su Facebook

RSS Gli ultimi post di Linguaenauti.com

  • L’amica geniale: perché dobbiamo amare il dialetto 07/12/2018
    … e i sottotitoli, mi verrebbe da aggiungere. Ma partiamo dalla serie, o meglio, dai libri. L’amica geniale è una quadrilogia della misteriosa scrittrice nota come Elena Ferrante, già balzata in qualche modo agli onori delle cronache traduttive perché ha reso celebri i traduttori di tutto il mondo, e in particolare quella americana, Ann Goldstein, che […]
    eleonoracadelli
  • Lorenzo Tomasin: l’impronta digitale impoverisce le lingue (se non sai come affrontarla) 01/10/2018
    In che modo la tecnologia sta influenzando, e per certi versi addirittura soppiantando, la cultura umanistica? E perché da mezzo utile a tutti i saperi umani sta diventando un fine? A Pordenonelegge queste domande sono state al centro del dialogo tra Lorenzo Tomasin, professore di Filologia romanza e di Storia della lingua italiana, e Juan […]
    eleonoracadelli
  • Arturo Pérez-Reverte: alcuni traduttori mi ignorano 24/09/2018
    Il 19 settembre si è aperta una nuova edizione di Pordenonelegge, la diciannovesima della sua storia e per me la seconda con l’accredito stampa (la prima è stata quella del 2017, un’esperienza bellissima che ho ricapitolato qui). Nei giorni della Festa del libro con gli autori la mia piccola città cambia volto: non solo si tinge […]
    eleonoracadelli
  • Pordenonelegge 2018 19/09/2018
    Finalmente il grande giorno è arrivato: oggi comincia Pordenonelegge 2108, la festa del libro con gli autori, che per questa edizione ha come simbolo una ciliegia… perché un libro tira l’altro, vero? Anche quest’anno Linguaenauti ha ottenuto l’accredito stampa per la festa; la prima volta è stato nel 2017, e devo dire che l’esperienza non poteva essere […]
    eleonoracadelli
  • Mamme con la partita IVA: intervista a Valentina Simeoni 11/09/2018
    L’universo del lavoro freelance è sempre più di attualità tra Millennials e non: se ieri il lavoro autonomo era marginale e poco considerato, oggi… continua a essere poco considerato, ma in compenso i numeri parlano da soli: l’Italia detiene il record dei lavoratori freelance su scala globale (siamo ben 3,6 milioni! Per maggiori dati leggi qui). […]
    eleonoracadelli